España educación financiera

Spagna bocciata in educazione finanziaria

Il primo lunedì di ottobre viene celebrata la Giornata mondiale dell’educazione finanziaria, un evento organizzato dal 2015 dalla Banca di Spagna e dalla National Securities Market Commission (CNMV) nell’ambito degli obiettivi dell’OCSE. La giornata mira a sensibilizzare i cittadini sull’importanza di essere finanziariamente ben informati.

Tuttavia, quanto sono informati gli spagnoli al riguardo?

L’ultima stima di un noto comparatore online, basata sui dati dell’INE, mostra che il 25% della popolazione non è a conoscenza di prodotti finanziari. Cioè, oltre 7 milioni di spagnoli non hanno conoscenze di finanza e sono confusi da termini come T.A.E, Euribor, premio per il rischio, ecc.

In particolare, quasi il 50% dei giovani tra i 18 ei 24 anni ha ammesso di non conoscere le condizioni o le commissioni dei propri prodotti finanziari contrattati.

Da Bitsa riteniamo importante promuovere questa educazione finanziaria, ma crediamo anche in una vita più facile, senza lettere minuscole e senza vincoli. Pertanto, ci posizioniamo come alternativa alle tradizionali istituzioni finanziarie.

Perché pagare per conservare denaro nella tua banca? Perché pagare commissioni esorbitanti per prelevare i tuoi soldi agli sportelli automatici, e specialmente quando viaggi all’estero?Apprendi le differenze tra carte di credito, debito e prepagate ed entra nell’universo delle carte ricaricabili senza conto corrente.

Diferencia entre tarjeta de crédito débito y prepago

Carta prepagata Bitsa

Carta senza conto corrente per chi cerca una vita senza preoccupazioni inutili

Non c’è trucco, la carta prepagata Bitsa ti consente di gestire i tuoi soldi in modo semplice e comodo dalla stessa App. Ricaricala con denaro immediatamente e goditela come, quando e dove vuoi.

Al momento hai a disposizione diversi modi per ricaricare la carta prepagata Bitsa:

    1. Da un’altra carta;
    2. Con voucher o gift cards che possono essere acquistati, in contanti, in centinaia di negozi o bancomat; 
    3. Con bonifico;
    4. Anche con criptovalute!

Sei uno di quelli che pensa che conservare denaro in banca sia più sicuro?

Ci dispiace dirti che ti sbagli. Se un giorno la tua banca dichiarasse bancarotta, le normative UE vigenti prevedono sistemi di garanzia dei depositi in base ai quali ti sarebbe permesso recuperare fino a un limite definito del tuo denaro, se la banca fallisce e i depositi non sono disponibili.

E cosa accadrebbe se avessi i tuoi soldi su Bitsa? Bene, esattamente lo stesso. Facciamo anche noi parte del Sistema Europeo di Garanzia dei Depositi

Il denaro nel tuo conto Bitsa viene depositato in una dei 5 Istituti di moneta elettronica riconosciutI dalla Banca di Spagna. E poiché il tuo denaro è depositato in un istituto di moneta elettronica e non in una banca, non possiamo fare affari con esso, né prestarlo ad altri clienti, come fanno le banche, o investirlo.

Inoltre con la carta prepagata Bitsa paghi 0 € per i costi di gestione, la creazione di un account è gratuita, puoi anche ottenere una carta virtuale gratuita (la carta fisica ha un costo unico di € 19,95) e non hai alcun limite di saldo massimo.

E cosa succede se hai bisogno di prelevare denaro all’estero? Se ti trovi nella zona SEPA (Single Payment Zone in Euro) il limite è di € 1.500 al giorno.

D’accordo, è importante superare educazione finanziaria, ma non è necessario complicarsi la vita.

Non continuare a chiederti “perché Bitsa?” e unisciti adesso alla Rivoluzione Bitser.

Ver esta publicación en Instagram

🎉Thanks to you we have already reached 10,000 active users! 🎊 Would you recommend #Bitsa to a friend to reach 50,000? 💪

Una publicación compartida de BITSA (@bitsacard) el