Pago con tarjeta Italia

L’Italia incoraggia l’uso del pagamento con carta

In contanti o con carta?

Due dei metodi di pagamento più popolari che hanno i loro rispettivi vantaggi e svantaggi. L’utente decide l’uno o l’altro in base a più fattori.

Secondo gli ultimi dati emessi dalla Banca centrale europea (BCE) sui pagamenti effettuati nel 2018, i pagamenti con carta rappresentavano il 46% del numero totale di pagamenti effettuati con strumenti diversi dai contanti nell’area dell’euro.

Come si può vedere dal grafico, i pagamenti con carta sono in testa come metodo di pagamento alternativo ai contanti. Una tendenza al rialzo che sicuramente si accentuerà nel caso dell’Italia.

Grafico 1: utilizzo dei principali servizi di pagamento nella zona euro

Banco Central Europeo datos servicios de pago 2018

Fonte: Banca Centrale Europea

L’Italia all’avanguardia del pagamento con carta

Il Consiglio dei Ministri d’Italia ha recentemente approvato un aggiornamento del documento Economia e finanza (DEF). Tra le novità della nuova politica economica dell’Esecutivo italiano c’è l’incoraggiamento all’uso di carte di credito e debito. Lo scopo della misura? Ridurre l’evasione fiscale del paese.

Secondo le stime del Ministero dell’Economia italiano, l’Italia perde circa 100.000 milioni all’anno a causa dell’evasione fiscale, di cui circa 35.000 milioni derivano dall’IVA non pagata.

In un paese in cui l’86% degli acquisti viene pagato in contanti, secondo i dati della BCE, la proposta mira a promuovere l’uso della carta attraverso incentivi fiscali tra il 2% e il 4%.

1,6 carte per abitante

 

Il numero di carte bancarie emesse nell’area dell’euro nel 2018 era di 544 milioni

Fonte: BCE

Bitsa card in Europa

A giugno 2019, abbiamo lanciato Bitsa per la prima volta sul mercato italiano e la carta è stata ricevuta in modo più che positivo. Il pubblico italiano, con i voucher di ricarica promossi su Sixthcontinent, la principale piattaforma di Profit Sharing, leader nella commercializzazione delle gift card, si è rapidamente unito alla rivoluzione Bitser.

Bitsa si caratterizza per essere una carta prepagata che può essere richiesta da chiunque, senza la necessità di disporre di un conto corrente.

Un nuovo modo di acquistare online con una carta prepagata, già presente in diversi paesi europei (come Francia, Spagna e Portogallo) e che sarà presto disponibile in molti altri nella zona euro.

Come hai potuto leggere, l’Italia è uno dei primi paesi che cerca di dire addio ai contanti e partecipare al movimento pro-carte, quindi non arrivare in ritardo. Ottieni la tua carta Bitsa tramite l’app!