Le commissioni bancarie nascoste più comuni

Le commissioni bancarie nascoste più comuni

È capitato a tutti. Dopo molte riflessioni, abbiamo deciso di aprire un conto presso la banca, in quella che “detestiamo meno”. Ci permettono di aprire un conto gratuito, dopo aver firmato un contratto pieno di condizioni, e ci parlano dei molti vantaggi, ma dimenticano sempre di commentare l’altro lato della medaglia: le commissioni bancarie nascoste più comuni.

Quindi ,un bel giorno vai in banca e … sorpresa! Alla fine scopri che la tua banca ti fa pagare per i suoi servizi di “risparmio” del tuo denaro, per non possederne una quantitá sufficiente o per mille ragioni diverse.

È responsabilità del cliente non leggere attentamente l’intero contratto o della banca per non preoccuparsi di spiegare tutto con attenzione? Responsabilità condivisa. Alla fine di questo articolo ti daremo una soluzione in modo che ciò non accada più.

Commissioni nascoste delle banche … Occhio!

I clienti sono testimoni di come le condizioni di accesso ai conti bancari e ad altri prodotti simili senza commissioni stanno diventando sempre più difficili. Il business delle commissioni è redditizio, se sei una banca.

Commissioni bancarie, perché?

Quando si firma il contratto di qualsiasi prodotto, vengono concordate le condizioni e i requisiti che entrambe le parti devono rispettare, banca e cliente.

E depositando i nostri soldi in banca, le stiamo facendo guadagnare soldi per ogni euro depositato perché usa i soldi che le persone prestano loro.

Esatto, le banche investono i tuoi soldi, guadagnano un alto profitto e ti addebitano anche per averlo. Pertanto, non sorprende che siano interessate a garantire che dispongano di denaro (del tuo denaro) e non consentano di lasciare conti a zero, richiedono buste paga e vogliono che garantisca delle entrate mensili minimi, tra le altre condizioni.

Bank Commissions bank fees

Le commissioni bancarie nascoste più comuni

1. Commissione per carta duplicata.

In caso di smarrimento, rottura o furto della carta, è necessario pagare l’importo corrispondente per ottenere una nuova carta.

Conosci i vantaggi di una carta virtuale?

2. Commissione per scoperto.

Se il tuo conto ha un saldo negativo, cadrà ancora di più con la commissione di scoperto che la tua banca ti addebiterà. L’importo dipende da ciascuna banca.

3. Commissione per pagamento negato

Questo addebito viene in genere applicato quando viene bloccato un pagamento a causa di denaro insufficiente sul conto. Quindi, la banca applica una piccola commissione per il rifiuto del pagamento.

4. Commissione per chiusura anticipata

Se chiudi i conto poco dopo averlo aperto (di solito entro i primi 90-180 giorni), la banca ti addebiterà una commissione per la chiusura del conto. Principalmente, questi tipi di addebiti vengono applicati al momento della chiusura dei conti di risparmio e vengono calcolati in base al saldo e agli interessi maturati.

5. Commissione per inattività

Ti addebitano il mancato utilizzo del tuo conto. Se, per un certo periodo di tempo, il tuo conto bancario non mostra alcun segno di vita, la banca potrebbe addebitarti una commissione mensile e persino chiudere il tuo conto. Non senza averti prima contattato, o almeno averci provato.

 

Avoiding hidden bank fees

 

6. Commissioni per le transazioni internazionali

Se non hai una carta prepagata per viaggiare all’estero che ti offre vantaggi, tranquillità e comfort, dovrai affrontare i costi aggiuntivi che le banche applicano.

Le commissioni di transazione internazionale sono tutte quelle che si applicano quando si effettuano prelievi di contanti presso gli sportelli automatici e/o acquisti presso gli istituti. Quando si preleva denaro da un bancomat all’estero, la banca potrebbe richiedere di pagare un importo fisso più una percentuale variabile a seconda del prelievo.

7. Commissione per la notifica

Le attività bancarie tradizionali cercano di stare al passo scommettendo su servizi bancari digitali e online. Quindi, ci sono entità che addebitano al cliente per le comunicazione e che persino richiedere una copia cartacea di un estratto conto può comportare sovrapprezzi.

8. Commissione per saldo minimo insufficiente

Sicuramente si trova tra le condizioni che hai accettato all’apertura del tuo conto. Il cliente accetta di mantenere un saldo mensile minimo o di inserire un determinato importo ogni mese. In caso contrario, la banca addebiterà una commissione di mantenimento per un importo inferiore a quello concordato

9. Commissione per la cancellazione del pagamento

Quando invii un assegno ma ne richiedi l’annullamento, la banca addebiterà una commissione per la sospensione del pagamento per l’annullamento dell’assegno.

10. Commissione per la gestione delle carte

Alcune banche addebitano un importo annuale per la gestione delle carte che offrono gratuitamente al cliente. Altre banche richiedono un minimo di transazioni con la carta all’anno. Per quanto riguarda la commissione applicata, di solito dipende dal tipo di carta: maggiore è la categoria della carta, maggiore è la sua commissione annuale.

Conosci la differenza tra carta di credito, debito e carta prepagata?

Queste sono solo alcune delle commissioni bancarie nascoste più comuni e non finiscono qui. Hai pensato a cosa fare al riguardo? 

A Bitsa non siamo una banca, né un neobank, siamo una carta prepagata con la quale puoi gestire tutti i tuoi soldi senza preoccuparti delle spese di gestione, perché non ce ne sono!

Inoltre, poiché il tuo denaro viene depositato in un’entità di moneta elettronica (riconosciuta dalla Banca di Spagna) e non in una banca, non possiamo fare affari con esso, né prestarlo ad altri clienti, né investirlo, come ti abbiamo già detto che fanno le banche.