Criptomonedas mejor tarjeta prepago Bitsa

Bitsa Card, la migliore carta per le tue criptovalute

In meno di un anno, la carta prepagata Bitsa Card è riuscita a posizionarsi nel top delle migliori carte per criptovalute, superando le dieci crypto ammesse per la sua ricarica.

Nel suo primo anno di vita, il progetto Bitsa si è evoluto in modo significativo introducendo miglioramenti e cercando sempre di risolvere le esigenze dei suoi utenti. Facilitare una maggiore usabilità per le criptovalute è uno dei bisogni più richiesti e, in questo senso, Bitsa Card consente di ricaricare fino a 13 diverse crypto.

La migliore carta per criptovalute? Scopri perché

Attualmente, ci sono diverse opzioni per coloro che desiderano acquistare carte prepagate. Tuttavia, sebbene molte opzioni siano presentate con nomi moderni – come “neobank” – la stragrande maggioranza offre servizi collegati a conti bancari. E cosa succede agli utenti che non vogliono o non possono usare un contio corrente? Che cosa succede agli utenti che hanno criptovalute e vogliono essere in grado di usarle tutti i giorni? E con i più giovani?

Per tutti questi casi, tra molti altri, Bitsa ha trovato delle soluzioni. Per questo motivo, al momento, in Europa non esiste una carta completa come la carta Bitsa. Scopri alcuni dei motivi:

1.  Carta per criptovalute: 13 crypto supportate!

Converti istantaneamente le tue criptovalute in euro per poter effettuare tutti i tipi di transazioni nei negozi fisici e online, bonifici ecc. Gli utenti di Bitsa possono ricaricare la propria carta direttamente con i fondi custoditi nel wallet installato sul proprio dispositivo mobile o manualmente con il codice QR e/o l’indirizzo del wallet.

Al momento, Bitsa accetta le seguenti criptovalute come metodo di ricarica: BTC, BAT, BCH, LTC, DASH, ETH, XMR, DAI, TRX, USDT, XLM, XRP, ZEC.

Dalle più famose crypto (come BTC o ETH) o token per i creatori di contenuti (come BAT), alle stablecoin (come DAI o USDT) e persino alle criptovalute incentrate sulla privacy (come XRM), tra le altre. Quale sarà la prossima ad aderire all’elenco?

Nel continente europeo troverai pochissime aziende con una tale varietà. Ecco perché questa, la carta prepagata Bitsa Card, è la migliore carta per le tue criptovalute. Scopri come ricaricare Bitsa con criptovalute in modo rapido, sicuro e facile.

Bitsa cryptocurrency prepaid card

2. Carta prepagata senza conto bancario

Spendi solo l’importo che ricarichi senza dover avere un conto corrente. In questo modo si evitano scartoffie, lunghi processi di registrazione e rischi inutili. 

La carta Bitsa è un’opzione sicura per coloro che vogliono proteggere i propri soldi. Inoltre, appartiene a una delle 5 entità di moneta elettronica riconosciute dalla Banca di Spagna.

3. Senza costi occulti

Con una carta prepagata non avrai bisogno di conoscere le commissioni bancarie nascoste più comuni. O forse sì, perché ci sono diverse carte sul mercato con costi di gestione mensili, costi di prelievo, ecc.

Fortunatamente, ciò non accade con la Bitsa Card. Bitsa non ti obbliga a richiedere una carta fisica, né ti addebita costi per effettuare prelievi in contanti presso gli sportelli automatici, sebbene sia vero che a volte la maggior parte delle banche decide di addebitare circa 1 o 2 € per effettuare prelievi. Questo è, ancora una volta, una cosa delle vecchie istituzioni finanziarie.

4. Versamenti istantanei

Bitsa è una carta per criptovalute che ti consente, una volta convertite in euro, di effettuare versamenti bancari nella zona SEPA (48-72 ore), trasferire ad altre carte e persino realizzare trasferimenti istantanei con altri utenti Bitsa.

5. Bitsa Young: perché anche i giovani contano

I servizi di Bitsa sono offerti anche ai giovani di età inferiore ai 18 anni, sempre previa autorizzazione di uno dei genitori o del tutore legale. In questo modo, i giovani tra 14 e 17 anni possono godere degli stessi vantaggi degli altri utenti Bitsa.

Con la carta prepagata Bitsa Young per giovani, le esigenze digitali dei più piccoli vengono risolte e viene loro concessa la libertà di controllare i propri soldi. È tempo che inizino a familiarizzare con il mondo della finanza!

6. Assistenza specializzata 365 giorni all’anno: perché ci piace prenderci cura di te

Come se tutto ciò non bastasse, Bitsa offre un’attenzione personalizzata grazie al centro di assistenza clienti attraverso più canali. Il team di supporto di Bitsa è disponibile in più lingue, dal lunedì alla domenica, 365 giorni all’anno!

Mejor tarjeta prepago

Cosa sta per succedere

Quelli accennati sopra sono solo alcuni degli elementi che inseriscono Bitsa top delle migliori carte per criptovaluta europee. Tuttavia, è solo il punto di partenza.

Presto, Bitsa integrerà nuove criptovalute e offrirà anche un altro badge che consentirà all’utente di risparmiare denaro senza rischi o investimenti, grazie a un conto di risparmio. In esso, utilizzando la tecnologia DeFi e grazie ai progressi della tecnologia blockchain, l’utente otterrà rendimenti tra il 5% e l’11% di interesse annuo.

Pertanto, sia la carta virtuale gratuita di Bitsa che la carta fisica finiscono per fungere da ponte tra il mondo digitale e il materiale, consentendo pagamenti, acquisti e versamenti con fondi di criptovalute.

Consigli per freelancers

4 consigli pratici per freelancers

Hai deciso di lavorare da solo, lavorare su ciò che ti piace, come, quando e dove vuoi. Tuttavia, c’è qualcosa che non funziona. Vuoi che i tuoi affari prosperino? Dunque non trascurare questi 4 consigli pratici per freelancers.

Se lavori come libero professionista e stai leggendo questo, ti ruberemo solo poco tempo. Sappiamo che il tuo tempo = denaro, quindi ti presentiamo rapidamente questi suggerimenti per freelancers.

Come essere un lavoratore freelance senza morire nel tentativo?

Il segreto è in questi quattro punti:

Freelance consejos

1. Specializzati: qual è il tuo vantaggio competitivo?

I veri esperti non fanno 1.000 cose, ma poche cose però 1.000 volte. Offrono meno servizi, si specializzano, aggiungono più valore ai loro servizi e finiscono per guadagnare più denaro.

Se hai rilevato il tuo punto di differenziazione, specializza e inizia a ottenere profitti più elevati per il tuo lavoro… ¿In cosa sei bravo?

2. Valorizza il tuo lavoro e impara a dare un prezzo al tuo lavoro … e al tuo tempo!

Ogni professionista deve avere una tariffa oraria predefinita su cui basare i propri prezzi, indipendentemente dal fatto che successivamente decida di farsi pagare per progetto.

In questo senso, uno dei primi consigli per i freelancers principianti è sapere come valutare il lavoro che svolgono. Un esercizio in cui entrano in gioco diversi elementi: conoscenza, tempo e autostima. Non dovresti mai sottovalutare il tuo lavoro e i tuoi sforzi, né fissare prezzi esorbitanti che non si adattano a ciò che offri.

La fórmula para calcular la hora básica de un trabajador freelance sería = (salario mensual + gastos fijos) / horas de trabajo 

E non dimenticare di calcolare le vacanze e le ore improduttive!

Se vuoi salvare i tuoi calcoli, puoi sempre usare i diversi strumenti che troverai online per scoprire quanto dovresti farti pagare per il tuo lavoro. Non aver paura di comunicare le tue tariffe, il cliente ha sempre la possibilità di accettarle o meno. Certo, è sempre utile investigare i prezzi che si muovono sul mercato, “qual è il prezzo della mia concorrenza?

4 prácticos consejos para todo freelance

3. Riduci le tue spese

È una realtà, come freelance hai molte spese. Quindi inizia a ridurle dall’inizio, iniziando con le spese che passano inosservate. Hai mai sentito parlare di commissioni bancarie nascoste?

Molti lavoratori autonomi decidono di aprire un conto bancario con cui operare e finiscono per ottenere più svantaggi che benefici. Commissione per la gestione del conto, commissione per entrate insufficienti, ecc.

Esistono alternative per evitare queste commissioni non necessarie. Ad esempio, carte prepagate senza un conto corrente. I tuoi soldi in modo sicuro e senza pagare costi aggiuntivi.

4. Rendilo facile

Semplifica al massimo il tempo che dedichi alle tue procedure amministrative. Non complicarti.

Inizia separando le spese personali dalle impresariali. In questo modo, sarà più facile per te monitorare tutte le spese e le entrate, senza perdere tempo.

Un’altra opzione per semplificare il tuo lavoro è quella di non mediare con banche e/o gestori. Usa servizi semplici, intuitivi e utili per il tuo lavoro, come una carta prepagata Bitsa Card. Veloce, comoda e semplice: scarica l’app sul tuo telefonino e controlla tutti i tuoi soldi senza la necessità di conti correnti, contratti con centinaia di clausole e niente ficcanaso che guardano cosa fai con i tuoi soldi. Una carta virtuale gratuita con la quale puoi lavorare comodamente.

Puoi anche cambiare il tuo modello di lavoro e offrire servizi prepagati, di pagamento anticipato. Conosci qualche negozio online che consegna i suoi prodotti prima dell’acquisto?

Vedi? Questi 4 consigli pratici per freelancers come te possono aiutare la tua azienda o almeno aiutarti a vivere e lavorare con meno preoccupazioni.

Le commissioni bancarie nascoste più comuni

Le commissioni bancarie nascoste più comuni

È capitato a tutti. Dopo molte riflessioni, abbiamo deciso di aprire un conto presso la banca, in quella che “detestiamo meno”. Ci permettono di aprire un conto gratuito, dopo aver firmato un contratto pieno di condizioni, e ci parlano dei molti vantaggi, ma dimenticano sempre di commentare l’altro lato della medaglia: le commissioni bancarie nascoste più comuni.

Quindi ,un bel giorno vai in banca e … sorpresa! Alla fine scopri che la tua banca ti fa pagare per i suoi servizi di “risparmio” del tuo denaro, per non possederne una quantitá sufficiente o per mille ragioni diverse.

È responsabilità del cliente non leggere attentamente l’intero contratto o della banca per non preoccuparsi di spiegare tutto con attenzione? Responsabilità condivisa. Alla fine di questo articolo ti daremo una soluzione in modo che ciò non accada più.

Commissioni nascoste delle banche … Occhio!

I clienti sono testimoni di come le condizioni di accesso ai conti bancari e ad altri prodotti simili senza commissioni stanno diventando sempre più difficili. Il business delle commissioni è redditizio, se sei una banca.

Commissioni bancarie, perché?

Quando si firma il contratto di qualsiasi prodotto, vengono concordate le condizioni e i requisiti che entrambe le parti devono rispettare, banca e cliente.

E depositando i nostri soldi in banca, le stiamo facendo guadagnare soldi per ogni euro depositato perché usa i soldi che le persone prestano loro.

Esatto, le banche investono i tuoi soldi, guadagnano un alto profitto e ti addebitano anche per averlo. Pertanto, non sorprende che siano interessate a garantire che dispongano di denaro (del tuo denaro) e non consentano di lasciare conti a zero, richiedono buste paga e vogliono che garantisca delle entrate mensili minimi, tra le altre condizioni.

Bank Commissions bank fees

Le commissioni bancarie nascoste più comuni

1. Commissione per carta duplicata.

In caso di smarrimento, rottura o furto della carta, è necessario pagare l’importo corrispondente per ottenere una nuova carta.

Conosci i vantaggi di una carta virtuale?

2. Commissione per scoperto.

Se il tuo conto ha un saldo negativo, cadrà ancora di più con la commissione di scoperto che la tua banca ti addebiterà. L’importo dipende da ciascuna banca.

3. Commissione per pagamento negato

Questo addebito viene in genere applicato quando viene bloccato un pagamento a causa di denaro insufficiente sul conto. Quindi, la banca applica una piccola commissione per il rifiuto del pagamento.

4. Commissione per chiusura anticipata

Se chiudi i conto poco dopo averlo aperto (di solito entro i primi 90-180 giorni), la banca ti addebiterà una commissione per la chiusura del conto. Principalmente, questi tipi di addebiti vengono applicati al momento della chiusura dei conti di risparmio e vengono calcolati in base al saldo e agli interessi maturati.

5. Commissione per inattività

Ti addebitano il mancato utilizzo del tuo conto. Se, per un certo periodo di tempo, il tuo conto bancario non mostra alcun segno di vita, la banca potrebbe addebitarti una commissione mensile e persino chiudere il tuo conto. Non senza averti prima contattato, o almeno averci provato.

 

Avoiding hidden bank fees

 

6. Commissioni per le transazioni internazionali

Se non hai una carta prepagata per viaggiare all’estero che ti offre vantaggi, tranquillità e comfort, dovrai affrontare i costi aggiuntivi che le banche applicano.

Le commissioni di transazione internazionale sono tutte quelle che si applicano quando si effettuano prelievi di contanti presso gli sportelli automatici e/o acquisti presso gli istituti. Quando si preleva denaro da un bancomat all’estero, la banca potrebbe richiedere di pagare un importo fisso più una percentuale variabile a seconda del prelievo.

7. Commissione per la notifica

Le attività bancarie tradizionali cercano di stare al passo scommettendo su servizi bancari digitali e online. Quindi, ci sono entità che addebitano al cliente per le comunicazione e che persino richiedere una copia cartacea di un estratto conto può comportare sovrapprezzi.

8. Commissione per saldo minimo insufficiente

Sicuramente si trova tra le condizioni che hai accettato all’apertura del tuo conto. Il cliente accetta di mantenere un saldo mensile minimo o di inserire un determinato importo ogni mese. In caso contrario, la banca addebiterà una commissione di mantenimento per un importo inferiore a quello concordato

9. Commissione per la cancellazione del pagamento

Quando invii un assegno ma ne richiedi l’annullamento, la banca addebiterà una commissione per la sospensione del pagamento per l’annullamento dell’assegno.

10. Commissione per la gestione delle carte

Alcune banche addebitano un importo annuale per la gestione delle carte che offrono gratuitamente al cliente. Altre banche richiedono un minimo di transazioni con la carta all’anno. Per quanto riguarda la commissione applicata, di solito dipende dal tipo di carta: maggiore è la categoria della carta, maggiore è la sua commissione annuale.

Conosci la differenza tra carta di credito, debito e carta prepagata?

Queste sono solo alcune delle commissioni bancarie nascoste più comuni e non finiscono qui. Hai pensato a cosa fare al riguardo? 

A Bitsa non siamo una banca, né un neobank, siamo una carta prepagata con la quale puoi gestire tutti i tuoi soldi senza preoccuparti delle spese di gestione, perché non ce ne sono!

Inoltre, poiché il tuo denaro viene depositato in un’entità di moneta elettronica (riconosciuta dalla Banca di Spagna) e non in una banca, non possiamo fare affari con esso, né prestarlo ad altri clienti, né investirlo, come ti abbiamo già detto che fanno le banche.

prepaid card tron dai eth

Ethereum, Dai E Tron arrivano su Bitsa

Bitsa Card aggiunge tre criptovalute al suo elenco di criptovalute come metodo di ricarica. E ce ne sono già 10!

Gli utenti che hanno Ethereum (ETH), Dai (DAI) e Tron (TRX) ora possono usarli per ricaricare la Bitsa Card e ricevere denaro fiat per effettuare qualsiasi tipo di pagamento.

La carta prepagata Bitsa Card è caratterizzata dal fatto di non essere collegata a conti correnti e per accettare token di blockchain. Due caratteristiche che rendono questa FinTech, con sede a Monaco, un’alternativa indiscutibile alle entità bancarie tradizionali.

Bitsa consente ai suoi utenti di scambiare le proprie criptovalute con denaro fiat, potendo così pagare con moneta a corso legale in qualsiasi tipo di attività che accetta Visa, trasferire denaro su altri conti e persino ad altri utenti Bitsa all’istante.

Bitsa Card: carta prepagata ricaricabile con token di blockchain

✅ Bitcoin Cash (#BCH)

✅ Bitcoin (#BTC)

✅ Dash (#DASH)

✅ Litecoin (#LTC)

✅ Stellar Lumens (#XLM)

✅ Ripple (#XRP)

✅ ZCash (#ZEC)

Ad oggi, erano 7 le criptovalute con le quali la carta Bitsa poteva essere ricaricata e convertite in euro. Da ora in poi, a questo elenco di criptovalute supportate da Bitsa Card si aggiungono Tronix (TRX), Ethereum (ETH) e Dai (DAI).

✅ Ethereum (#ETH)

✅ Dai (#DAI)

✅ Tron (#TRX)

Gli utenti di Bitsa possono ricaricare la propria carta direttamente con i fondi conservati nel wallet installato sul proprio dispositivo mobile o manualmente con il codice QR e/o l’indirizzo del wallet. Questo converte direttamente i fondi di criptovaluta automaticamente in euro.

Queste criptovalute supportate possono essere utilizzate per effettuare acquisti, invii istantanee da Bitsa a Bitsa, bonifici ad altri account e possono anche essere utilizzate da persone di età inferiore ai 18 anni. I giovani tra 14 e 17 anni dispongono di Bitsa Young, una carta per controllare i loro soldi e convertire i loro token di blockchain.

Come ricaricare Bitsa Card con criptovalute

top up prepaid card cryptocurrencies

Ricaricare subito la tua carta Bitsa con TRX, DAI, ETH … è molto semplice!

.

.

.

Nel tuo account Bitsa seleziona l’opzione di ricarica, quindi seleziona il metodo di ricarica “criptovalute” e scegli dall’elenco di criptovalute disponibile in Bitsa.

.

.

.

Infine, inserisci l’importo desiderato e, una volta confermata la ricarica, puoi ricevere i tuoi soldi sul tuo conto Bitsa.

Dì addio al disagio dell’usabilità delle tue cripto con Bitsa Card. Una soluzione comoda, veloce e sicura che non richiede conti correnti: l’alternativa finanziaria.

Paris Fintech Forum

Bitsa presente al Paris Fintech Forum 2020

La capitale parigina ospita, per il quinto anno consecutivo, uno dei più importanti eventi Fintech in Europa e nel mondo. Si tratta di un appuntamento molto importante nel settore della finanza digitale, per cui Bitsa sarà presente al Paris Fintech Forum 2020.

Bitsa parteciperà per mostrare al mondo il suo impegno nella libertà finanziaria e il suo DNA puramente digitale. Bitsa Card viaggia a Parigi!

Cos’è il Paris Fintech Forum? Scopri tutti i dettagli

Il Paris Fintech Forum (PFF) è il grande evento annuale che si celebra in Europa sulla finanza digitale e Fintech, organizzato dalla società Alteir Consulting. Un evento esclusivo che abbraccia tutti gli attori del settore finanziario.

Consapevole della grande importanza di questo evento, Bitsa parteciperà alla quinta edizione del PFF. Un’eccezionale opportunità per rafforzare l’impegno dell’azienda nei confronti della finanza digitale e stabilire relazioni con partner di tutte le parti del mondo.

Bitsa Card Prepaid card without bank accounts

I partecipanti al PFF 2020 saranno in grado di conoscere il progetto Bitsa Card, la carta prepagata senza conto corrente, nonché quella di Bitsa Young, che offre libertà finanziaria ai giovani minori di 18 anni.

Quando si terrà il Forum Fintech di Parigi?

Nel 2020 si svolgerà la quinta edizione del PFF, che si terrà il 28 e 29 gennaio.

Il maestoso Palais Brongniart, monumento storico, sarà l’epicentro di questo evento di innovazione finanziaria.

Dalle 07:30 alle 19:00, i partecipanti potranno godere di sessioni interessanti con grandi oratori di vari settori, partecipare alle riunioni di networking e molti altri eventi previsti nell’ambito del programma PFF 2020.

Paris Fintech Forum: agenda 2020

Cosa si può trovare nella 5a edizione del PFF? Presentazioni su finanza alternativa, sicurezza informatica, cooperazione, big data, blockchain e risorse digitali, interviste, tavole rotonde, aree di business e di networking … E, naturalmente, ci sarà anche tempo per momenti più rilassati come la Fintech Night di Parigi. 

Consulta l’agenda del Forum Fintech di Parigi per conoscere tutti gli eventi a cui Bitsa parteciperà come Fintech che offre servizi finanziari nell’area del mercato unico europeo (SEPA).

PFF Paris Fintech Forum
Paris Fintech Forum 2019 Speaking Lounge

Il PFF 2019 in cifre

L’ultima edizione del Paris Finance Forum 2019 ha accolto oltre 2.700 partecipanti provenienti da 75 paesi in tutto il mondo.

Questi assistenti hanno partecipato alle diverse presentazioni tenute da oltre 280 amministratori delegati e autorità che hanno partecipato come ospiti. La presidente della BCE, Christine Lagarde; Brad Garlinghouse, CEO di Ripple; CEO di Visa in Europa, Charlotte Hogg, tra gli altri.

Figure incredibili!

What is Paris Fintech Forum (PFF)?

Cosa fare se si esauriscono i biglietti per il Paris Fintech Forum 2020? I video della quinta edizione del PFF 2020 saranno caricati sulla web in modo graduale e gratuito, dal mese di marzo fino al mese di settembre di quest’anno. Quindi non tutto è perduto.

E, naturalmente, non perdere di vista i post di Bitsa per non perdere nulla di ciò che accade in questo importante incontro di Fintech.

Follow us…

Consejo para identificar un ecommerce fiable

Consigli per identificare un E-Commerce affidabile

L’ecommerce ha sperimentato una crescita notevole negli utlimi anni. L’economia digitale sta esplodendo, a seguito della rivoluzione tecnologica che ha implicato un cambio delle abitudini dei consumatori a 180 gradi. Tutti siamo coscienti dei rischi che internet puo’ provocare. Percio’ prendi nota di questi 5 consigli per identificare un e-commerce affidabile e differenziarlo da un altro che invece  cerca di ingannarti.

Consigli per identificare un ecommerce affidabile

1.La URL

L’indirizzo web e’ uno dei primi elementi che bisogna tenere in considerazione prima di accedere a un sito web. Molti browser su internet inviano una notifica all’utente per metterlo a conoscenza del fatto che sta visitando un sito che potrebbe non essere sicuro.

Come si puo’ capire se la pagina web rispetta i protocolli di sicurezza?

Dai un’occhiata alla sua URL, dovrebbe apparire in https all’inizio. In questo modo , lo scambio dei dati nel sito web si realizzera’ in modo sicuro.

Inoltre se la pagina web dispone di un certificato di sicurezza il browser mostrera’ un’icona a forma di lucchetto.

Check URL to identify a reliable ecommerce

2. Timbri di approvazione:

Sono elementi distintivi che vengono assegnati ai negozi on line per dimostrare la qualita’ e la  sicurezza nella vendita.

Per ottenerli le societa’ sono sottoposte a controlli  da parte di società indipendenti che verificano la loro sicurezza nell’acquisto e il rispetto della legge in materia di privacy e tutela dei consumatori.

Se un acquisto on line dispone di un timbro e’ molto probabile che lo mostri nella sua pagina principale (normalmente nella parte superiore o inferiore della pagina).Generalmente viene mostrato anche un link che reinvia alla pagina web della organizzazione che rilascia i timbri.

Trust Seals emblems

3. Condizioni di vendita (rimborsi e reclami):

Anche se sembra ovvio, si consiglia di non comprare in siti web nei quali non appaiono le informazioni sulla vendita, rimborsi e reclami. Questa informazione deve essere visibile e si consiglia di consultarla prima di effettuare l’acquisto.

Conoscere i termini, i diritti e le condizioni e’ sempre un elemento importante.

Normalmente, i negozi con il timbro di approvazione si attengono a un codice di condotta e spesso offrono agli utenti molte agevolazioni quando si tratta di risolvere eventualità o problemi (resi, modifiche o reclami) in modo rapido e conveniente.

consumer guarantees

4. Dati di contatto:

Altro elemento che prova che ci possiamo fidare di un negozio on line e’ la presenza dei dati reali e fisici dell’azienda. E’ infatti obbligatorio che l’e-commerce fornisca questi dati:

  • Nome completo dell’entita’ (persona fisica, societa’, fondazione, ecc.)
  • Numero di identificazione fiscale.
  • Dati dell’iscrizione al registro delle imprese.
  • Indirizzo postale.
  • Indirizzo email.
Contact information safety ecommerce

5. I prezzi

Uno dei fattori incisivi nell’attirare e captare i consumatori.

Molte truffe sono effettuate da pagine web con prezzi eccessivamente economici, ben al di sotto del prezzo di mercato.

I consumatori pazzi per le offerte si lanciano su qualsiasi affare per paura che la “super-offerta” venga tolta dalle loro mani e trascurano le minacce che il web stesso può comportare. Un’altra caratteristica che bisogna notare per valutare l’affidabilita’ e’ che tutti i prodotti siano venduti allo stesso prezzo, indipendentemente dal modello.

bargains purchase online

Questi 5 consigli basici per comprare in internet in modo sicuro permettono di riconoscere un e-commerce affidabile

Per concludere, date le costanti minacce presenti  su Internet, è sempre consigliabile avere la massime misure di precauzione. Per questo motivo, si consiglia di avere una carta che viene utilizzata esclusivamente per i pagamenti online. È il caso di carte come Bitsa Card, carte che non sono collegate ad alcun conto corrente bancario. 

Bitsa è una carta prepagata Visa con la quale spendete solo il saldo disponibile che ricaricate sulla carta. Inoltre, i pagamenti vengono effettuati tramite la tecnologia 3D Secure, Secured by Visa, che garantisce. Scopri tutto vantaggi di avere una carta prepagata senza conto corrente.

Tarjeta para jóvenes menores de edad

Che tipo di carta dovrei dare ai miei figli?

Se usi sempre meno i contanti e paghi tutto con carta o con il cellulare, perché pensi che i tuoi figli si accontenteranno di portare il peso di tutte le monete e le banconote che ricevono? Sono digitali al 100% e, sempre più, rivendicano la loro autonomia. Pertanto, la domanda è chiara: che tipo di carta dovrei dare ai miei figli?

Non è necessario temere la libertà finanziaria dei più piccoli della casa. (Riconosciamolo, anche se hanno tra i 14 e i 17 anni continueranno ad essere “i piccoli della casa”). Prima o poi dovranno affrontare la realtà, prendere decisioni ed essere parte del “mondo adulto”, con le loro cose buone e cattive. Quindi, perché non iniziare il prima possibile? Almeno per quanto riguarda le loro finanze.

Sono finiti i tempi in cui ti chiede la tua carta per comprare su Internet l’estensione del tuo videogioco preferito. Tuo figlio/a è abbastanza grande da avere la sua prima carta e di poter spendere i suoi soldi liberamente.

Inoltre, potrebbe aver bisogno di una carta per affrontare situazioni come un viaggio con la scuola, uno scambio o semplicemente viaggi di piacere.

Carta per giovani

Dal momento in cui ci danno il nostro primo salvadanaio, impariamo già a gestire i nostri soldi, da bravi bambini!

È vero che ogni persona impara a un ritmo diverso, tuttavia, non pensi che sia meglio lasciare che commettano errori sotto la tua supervisione rispetto a quando sono soli e indipendenti? Soprattutto se parliamo della loro economia.

Le carte per i giovani sono la soluzione ideale poiché consentono ai nostri figli di controllare i propri soldi e, allo stesso tempo, ai genitori di monitorare le spese e consigliarli. 

Insegna ai tuoi figli a controllare le loro spese! Indipendentemente dalla carta scelta, è fondamentale insegnare loro l’importanza di una buona educazione finanziaria.

Attualmente puoi trovare diversi tipi di carte per i giovani. Scoprile qui di seguito.

Tipi di carte per i tuoi figli

Bitsa Young Tarjeta para jóvenes

INSTAGRAM : @bitsa_card

🇬🇧 ONLY ADVANTAGES WITH BITSA YOUNG 👍
Happy Father's Day! They always want the best for their kids. What are you waiting for to say
🇬🇧 ONLY ADVANTAGES WITH BITSA YOUNG 👍 Happy Father's Day! They always want the best for their kids. What are you waiting for to say "I love you, Dad"?Take advantage of these days of isolation and tell them about the benefits of getting your BITSA prepaid card. Freedom for you and Peace of mind for your parents! Enjoy the freedom and independence to make responsible shopping or withdraw money, without having to borrow your parents' card 💳. When buying a Bitsa Young you don't need to open a bank account 🏦. Simply verify your identity and that of your child so he/she can use it immediately. Have you run out of credit?💸 Ask your parents for the money you need and receive it on your card in seconds. With Bitsa you will not have to pay commissions to transfer money to your child or to withdraw cash! More info: @bitsa_young 👉 [link en BIO] . 🇪🇦 SÓLO VENTAJAS CON BITSA YOUNG 👍 ¡Feliz día del padre! Ellos siempre quieren lo mejor para sus hijos. ¿A qué esperas para decirle “Te Quiero Papá”? Aprovecha estos días de aislamiento, felicítalo y cuéntale las ventajas de conseguir tu tarjeta prepago BITSA. ¡Libertad para ti y tranquilidad para tus padres! Disfruta de la independencia para realizar compras responsables o retirar dinero sin tener que pedir prestada la tarjeta de tus padres 💳. Al comprar una Bitsa Young no necesitas abrir una cuenta bancaria 🏦. Simplemente verifica tu identidad y la de tu hijo o hija para que pueda usarla de inmediato. ¿Te has quedado sin saldo? 💸 Solícita a tus padres el dinero que necesites para recibirlo en tu tarjeta en segundos. ¡Con Bitsa no tendrás que pagar comisiones para transferir dinero! Más info: @bitsa_young 👉 [link en BIO] . . . #fintech #prepaidcard #visa #Bitsa #Bitsacard

1. Carta di debito con conto corrente

Questa opzione prevede l’apertura di un conto corrente, con una carta di debito, attraverso conti per giovani offerti da alcuni istituti finanziari. Un processo noioso per tutte le procedure amministrative coinvolte, pagine piene di condizioni e lettere minuscole che dovrai firmare.

È richiesta l’autorizzazione da parte di genitori o tutori legali, che possono sempre accedere al conto come persone autorizzate a controllare le spese. Quando ha compiuto 18 anni … arrivederci!

2. Carta aggiuntiva associata al tuo conto corrente

La tua banca potrebbe permetterti di avere una carta aggiuntiva per un minore. Tuttavia, il problema principale con questi tipi di prodotti è che tuo figlio avrà accesso a tutto il denaro depositato su quel conto. Attenzione!

3. Carta di credito

Attualmente, nessuna banca consente a un minore di avere credito. In ogni caso, il giovane potrebbe avere una carta di credito se il padre richiede una carta aggiuntiva collegata alla sua carta. In nessun momento potrà esserne il titolare.

Ora sai cosa comporta questo tipo di carta. Capitale a credito = debiti. Pericolo!

4. Carta prepagata senza conto corrente

L’opzione più sicura. Perché? Perché non è associata a nessun conto corrente (quindi, addio a scartoffie, costi di mantenimento e permanenza) e tuo figlio spenderà solo l’importo ricaricato. Tutto sotto controllo!

Molte carte prepagate consentono di essere controllate dall’App, come la carta Bitsa Young. In questo modo, i tuoi figli possono gestire comodamente i loro soldi, previa autorizzazione dei genitori.

Sia che viaggino e debbano acquistare qualcosa, che vogliano pagare un abbonamento digitale o che vogliano comprare la merenda al centro commerciale, i giovani possono già godere della loro libertà economica. Addirittura per  poter richiedere un maggiore saldo ai genitori in caso di eventi imprevisti!

Quindi, tornando alla domanda principale (che tipo di carta dovrei dare ai miei figli?) La risposta è chiara: una carta che dia loro più libertà e a te più tranquillità, che sia sicura e comoda.

Los millennials se preocupan por ahorrar

I millennials si preoccupano di risparmiare?

Sono la generazione più preparata e molte delle grandi aziende che hanno cambiato il mondo attuale sono state create da loro. I millennial, il settore della popolazione nata tra il 1981 e il 1999, ricevono ogni giorno una moltitudine di appelli, come “la generazione del millennio”, “la generazione smartphone” e persino “la generazione perduta”. Ok… e adesso che accade con il loro futuro economico? Per quanto riguarda le sue finanze, i millennials si preoccupano di risparmiare?

La notizia che la Spagna è stata bocciata in educazione finanziaria potrebbe essere estrapolata in qualsiasi altro paese. Soprattutto se parliamo, in particolare, delle loro generazioni più giovani.

La realtà è che i giovani (e non così giovani) non sono informati sui prodotti finanziari che hanno a portata di mano, ma è mancanza di interesse o disaffezione con l’attuale sistema?

La generazione del millennio ha visto come, nonostante sia una generazione molto più preparata di quella dei suoi predecessori, non può raggiungere gli standard di qualità e di vita raggiunto dai suoi genitori. Molti millennial hanno dovuto entrare nel mercato del lavoro nel bel mezzo di una profonda crisi economica globale, rendendo le opportunità più difficili e più precarie.

Di conseguenza, in questo contesto, è difficile pensare alla stabilità finanziaria a lungo termine e non è facile trovare le giuste condizioni per risparmiare.

La crisi economica e l’esplosione della corruzione sono stati due fattori scatenanti, tanto che la disaffezione della popolazione nei confronti della classe politica e delle istituzioni finanziarie è aumentata considerevolmente. E il giovane millennial non sarebbe stato da meno.

Le alternative alle tradizionali istituzioni finanziarie sono state un buon rifugio per questo settore della popolazione. Concentrati sul vivere il presente, con un DNA digitale, viaggiare per il mondo (zaino in spalla o erasmus) e senza grandi pretese economiche per il futuro, i millennial hanno trovato prodotti adatti alla gestione del proprio denaro, senza commissioni o vincoli. È il caso delle carte prepagate facilmente ricaricabili come la Bitsa Card.

I risparmi dei millennials

Gli studi più recenti sulle abitudini di risparmio di questa generazione confermano che i millennial si preoccupano del risparmiare.

Secondo lo studio dell’Istituto Santalucía su “Le prospettive vitali della generazione millennial”, indica che sono molto consapevoli della necessità di risparmiare perché sono la generazione che ha sentito parlare di più del problema delle pensioni e del rischio demografico. La maggior parte della popolazione millennial (86,4%) è preoccupata di non guadagnare abbastanza per risparmiare per la pensione.

Da parte sua, il barometro VidaCaixa “Le abitudini di risparmio nella generazione millennial”: 22 è l’età media in cui si inizia a risparmiare. Inoltre, 3 giovani su 4 tra 25 e 35 anni si preoccupano di farlo per assicurarsi cosí il loro futuro. Certo, quando lo stipendio lo consente. Risparmiano ma non rischiano.

Quindi giá lo sai caro millennial: indipendentemente dal tuo profilo (più avaro, più compulsivo, che aspetta alla fine del mese o che impazzisce con le offerte) la realtà è che nonostante viva intensamente la filosofia Carpe Diem, alla fine del mese, arrivano sempre le ricevute bancarie.

Sebbene il futuro sia imprevedibile per tutti, rendilo un po ‘più prevedibile risparmiando.

I millennial si preoccupano del risparmio e tu non sarai da meno.

ventajas pago 3D Secure

Che cos’è 3D Secure? Vantaggi del pagamento 3D per l’utente

Fidarsi o non fidarsi? Questa è il quesito, soprattutto quando si tratta di operazioni su Internet. Tuttavia, l’operazione viene eseguita in modo più tranquilla se il pagamento 3D Secure è attivo, il che ha il vantaggio di garantire la sicurezza degli acquisti online.  Scopri che cos’è 3D Secure e suoi vantaggi?

Al fine di frenare le operazioni fraudolente sulla rete e proteggere tutti i dati personali, fu creato il protocollo di sicurezza 3D Secure (3 Domain Secure). Oggi è il metodo più efficace e aggiornato per la prevenzione delle frodi nei pagamenti online.

Pagamento 3D Secure: che cos’è?

Il pagamento 3D Secure è un sistema di sicurezza per i pagamenti con carta online. Nello specifico, questo sistema certifica l’identità dell’acquirente durante il processo di acquisto, garantendo la protezione delle informazioni di pagamento durante l’operazione. Cioè, garantisce che l’utente sia identificato e accreditato come il vero titolare della carta.

3D Secure è un processo in tre parti (da cui il nome), che sono:

  • L’e-commerce che vende il prodotto o il servizio.
  • L ‘”acquirente”, che in realtà fa riferimento alla banca dell’utente che sta effettuando l’acquisto.
  • E l’emittente della carta (come Visa o MasterCard)

Il processo per questa verifica, per controllare che l’utente sia chi afferma di essere, è costituito da:

Il sistema 3D Secure trasferisce informazioni tra l’e-commerce e l’emittente della carta dell’utente che effettua l’acquisto. Le informazioni che trasferisce sono composte da una cronologia dei dati di altri acquisti precedenti effettuati dall’utente. Più informazioni vengono trasmesse, maggiore sicurezza. Si tratta di un processo rapido e impercettibile per l’acquirente.

Nonostante sia un servizio altamente raccomandato e straordinariamente vantaggioso per tutte le parti (poiché quanto meno saranno le frodi, maggiori saránno la tranquillità dell’utente, la sua fiducia, il suo numero di acquisti sul web e la reputazione del sito Web), va detto che non si tratta di un servizio obbligatorio.

Esiste una differenza tra la carta di credito e di debito o anche con carta prepagata in questi casi? La risposta è si. Attualmente, non tutti i fornitori di carte offrono questo servizio.

Questo servizio è offerto solo da alcune delle più importanti aziende a livello di pagamenti, come Visa o Mastercard. In effetti, è molto probabile che tu abbia identificato questi servizi sotto il nome di “Verified by Visa” o “SecureCode”.

Bitsa Card: un’opzione sicura per i tuoi acquisti online

Nel caso in cui decidessi di operare con la carta Bitsa, la sicurezza è più che garantita. Tutti i tuoi acquisti online sono doppiamente protetti.

Innanzitutto perché operiamo con il servizio 3D Secure, specificamente Verified by Visa. E in secondo luogo perché il limite della carta Bitsa, non essendo collegato a un conto corrente, sarà sempre l’importo disponibile sulla carta. Spendi solo ciò che ricarichi! Carta virtuale o fisica, decidi tu.

Come funziona il pagamento 3D Secure?

Vediamo un esempio pratico di come funziona questo sistema con Anna.

Anna vuole acquistare un orologio intelligente online con la sua Bitsa Card.

How does 3D Secure work?

Anna registra la sua carta e crea la sua password, quindi quando si effettua un acquisto online apparirà una finestra con il Verified by Visa in cui è necessario inserire la password.

In questo modo la tua identità verrà verificata e l’acquisto sará assicurato grazie al servizio 3D Secure Payment.

Ma cosa succede alle spalle di Anna?

How does 3D Secure work?

Il negozio di smart watch vorrà verificare se Anna è davvero la persona che sta dietro il processo di acquisto e non un hacker che sta giocando con i suoi soldi.

È qui che inizia il processo di autenticazione del pagamento 3D Secure.

How does 3D Secure work?

Pertanto, l’emittente (in questo caso VISA) controlla tutti i dati condivisi dall’e-commerce. Questi dati vanno dal tipo di prodotto di Anna, la sua posizione, al tipo di dispositivo che ha usato per l’acquisto.

È a questo punto che entra in gioco la terza parte coinvolta nel processo. Pertanto, il nome 3-D Secure.

How does 3D Secure work?

Dopo aver verificato le centinaia di dati ricevuti, l’emittente conferma con successo la transazione effettuata con la carta di Anna. è in questo momento che dà la sua conferma e approva l’acquisto.

How does 3D Secure work?

Finalmente l’acquisto di Anna ha avuto successo e il suo smart watch è già in corso.

Tutto questo accade senza essere consapevoli di questo complesso processo che comporta il pagamento 3D Secure, che si verifica in pochi secondi ed è impercettibile per l’utente.

Un servizio che ha garantito un’ottima protezione contro possibili frodi.

Un servizio a vantaggio dell’utente ma anche del commercio elettronico, che vede aumentere le sue vendite grazie alla fiducia che i loro clienti hanno nella loro piattaforma di acquisto sicura.

Tarjetas virtuales

Carta virtuale: cos’è e quali vantaggi ha

Sebbene coesista con molti altri mezzi (come il pagamento mobile), oggi l’utilizzo della carta come mezzo di pagamento continua ad essere il preferito dagli utenti. In particolare, le carte prepagate sono quelle che stanno guadagnando più popolarità e questo non deve sorprenderci. Non appena scoprirai i vantaggi di una carta prepagata, cambierai il modo di affrontare la vita. Il modo in cui compri online, il modo in cui viaggi e persino il modo in cui controlli i tuoi soldi, tutto cambia!

Tuttavia, la realtà digitale che prevale nelle nostre vite oggi ha fatto crescere in modo esponenziale l’uso di altri tipi di carte. Gli acquisti su Internet sono in crescita e molte persone continuano a diffidare quando comunicano i propri dati su un sito Web. In questo contesto le carte virtuali diventano utili.

Cosa sono le carte virtuali?

Una carta virtuale è un prodotto creato per comprare su Internet. È la carta prepagata ideale per chi acquista online.

Sono sicure per questo tipo di operazioni poiché, essendo carte ricaricabili, aggiungi solo l’importo che desideri spendere. In questo modo, il controllo sulle tue spese è maggiore (evitando di cadere in acquisti compulsivi) e la sicurezza è garantita perché sono indipendenti dal resto delle carte che hai.

Se inoltre effettuiamo acquisti anche in un e-commerce con meccanismi di pagamento rafforzati come 3D Secure, maggiore sicurezza!

Ridotte al minimo le possibilità di frode, un altro vantaggio delle carte virtuali è che, nella maggior parte dei casi, sono gratuite e non hanno costi di gestione. Inoltre, il fatto di essere virtuale implica un’ovvietà: non puoi perderla, né possono rubartela o clonartela.

A quanto appena detto, è importante aggiungere uno dei principali vantaggi di una carta virtuale … Puoi ottenere una carta virtuale gratuita!

Esatto, nella maggior parte dei casi si tratta di carte gratuite che possono essere ottenute in pochi secondi per iniziare a utilizzarle in modo molto comodo, intuitivo e sicuro.

Black Friday, Natale, San Valentino … Prepara la tua carta virtuale e gestisci i tuoi acquisti senza doverti muovere di casa.

Richiedere una carta virtuale

Vuoi sapere come ottenere una carta virtuale gratuita? Come nuovo utente gli steps sono facili e veloci. Presta attenzione:

  1. Scarica l’App di Bitsa (per iOS o Android)
  2. Inserisci le informazioni di base: nome, email e numero di telefono di contatto.
  3. Richiedi la tua carta virtuale. È GRATUITA!
  4. Verificato l’intero processo, avrai la tua carta in pochi secondi, pronta per essere utilizzata.
  5. Se in seguito desideri ottenere la tua Bitsa Card in formato fisico, puoi anche richiederla attaverso la App.

Unisciti alla rivoluzione Bitzer con le carte prepagate senza un conto corrente. Plastica o virtuale… tu scegli.