Consigli per freelancers

4 consigli pratici per freelancers

Hai deciso di lavorare da solo, lavorare su ciò che ti piace, come, quando e dove vuoi. Tuttavia, c’è qualcosa che non funziona. Vuoi che i tuoi affari prosperino? Dunque non trascurare questi 4 consigli pratici per freelancers.

Se lavori come libero professionista e stai leggendo questo, ti ruberemo solo poco tempo. Sappiamo che il tuo tempo = denaro, quindi ti presentiamo rapidamente questi suggerimenti per freelancers.

Come essere un lavoratore freelance senza morire nel tentativo?

Il segreto è in questi quattro punti:

Freelance consejos

1. Specializzati: qual è il tuo vantaggio competitivo?

I veri esperti non fanno 1.000 cose, ma poche cose però 1.000 volte. Offrono meno servizi, si specializzano, aggiungono più valore ai loro servizi e finiscono per guadagnare più denaro.

Se hai rilevato il tuo punto di differenziazione, specializza e inizia a ottenere profitti più elevati per il tuo lavoro… ¿In cosa sei bravo?

2. Valorizza il tuo lavoro e impara a dare un prezzo al tuo lavoro … e al tuo tempo!

Ogni professionista deve avere una tariffa oraria predefinita su cui basare i propri prezzi, indipendentemente dal fatto che successivamente decida di farsi pagare per progetto.

In questo senso, uno dei primi consigli per i freelancers principianti è sapere come valutare il lavoro che svolgono. Un esercizio in cui entrano in gioco diversi elementi: conoscenza, tempo e autostima. Non dovresti mai sottovalutare il tuo lavoro e i tuoi sforzi, né fissare prezzi esorbitanti che non si adattano a ciò che offri.

La fórmula para calcular la hora básica de un trabajador freelance sería = (salario mensual + gastos fijos) / horas de trabajo 

E non dimenticare di calcolare le vacanze e le ore improduttive!

Se vuoi salvare i tuoi calcoli, puoi sempre usare i diversi strumenti che troverai online per scoprire quanto dovresti farti pagare per il tuo lavoro. Non aver paura di comunicare le tue tariffe, il cliente ha sempre la possibilità di accettarle o meno. Certo, è sempre utile investigare i prezzi che si muovono sul mercato, “qual è il prezzo della mia concorrenza?

4 prácticos consejos para todo freelance

3. Riduci le tue spese

È una realtà, come freelance hai molte spese. Quindi inizia a ridurle dall’inizio, iniziando con le spese che passano inosservate. Hai mai sentito parlare di commissioni bancarie nascoste?

Molti lavoratori autonomi decidono di aprire un conto bancario con cui operare e finiscono per ottenere più svantaggi che benefici. Commissione per la gestione del conto, commissione per entrate insufficienti, ecc.

Esistono alternative per evitare queste commissioni non necessarie. Ad esempio, carte prepagate senza un conto corrente. I tuoi soldi in modo sicuro e senza pagare costi aggiuntivi.

4. Rendilo facile

Semplifica al massimo il tempo che dedichi alle tue procedure amministrative. Non complicarti.

Inizia separando le spese personali dalle impresariali. In questo modo, sarà più facile per te monitorare tutte le spese e le entrate, senza perdere tempo.

Un’altra opzione per semplificare il tuo lavoro è quella di non mediare con banche e/o gestori. Usa servizi semplici, intuitivi e utili per il tuo lavoro, come una carta prepagata Bitsa Card. Veloce, comoda e semplice: scarica l’app sul tuo telefonino e controlla tutti i tuoi soldi senza la necessità di conti correnti, contratti con centinaia di clausole e niente ficcanaso che guardano cosa fai con i tuoi soldi. Una carta virtuale gratuita con la quale puoi lavorare comodamente.

Puoi anche cambiare il tuo modello di lavoro e offrire servizi prepagati, di pagamento anticipato. Conosci qualche negozio online che consegna i suoi prodotti prima dell’acquisto?

Vedi? Questi 4 consigli pratici per freelancers come te possono aiutare la tua azienda o almeno aiutarti a vivere e lavorare con meno preoccupazioni.

Le commissioni bancarie nascoste più comuni

Le commissioni bancarie nascoste più comuni

È capitato a tutti. Dopo molte riflessioni, abbiamo deciso di aprire un conto presso la banca, in quella che “detestiamo meno”. Ci permettono di aprire un conto gratuito, dopo aver firmato un contratto pieno di condizioni, e ci parlano dei molti vantaggi, ma dimenticano sempre di commentare l’altro lato della medaglia: le commissioni bancarie nascoste più comuni.

Quindi ,un bel giorno vai in banca e … sorpresa! Alla fine scopri che la tua banca ti fa pagare per i suoi servizi di “risparmio” del tuo denaro, per non possederne una quantitá sufficiente o per mille ragioni diverse.

È responsabilità del cliente non leggere attentamente l’intero contratto o della banca per non preoccuparsi di spiegare tutto con attenzione? Responsabilità condivisa. Alla fine di questo articolo ti daremo una soluzione in modo che ciò non accada più.

Commissioni nascoste delle banche … Occhio!

I clienti sono testimoni di come le condizioni di accesso ai conti bancari e ad altri prodotti simili senza commissioni stanno diventando sempre più difficili. Il business delle commissioni è redditizio, se sei una banca.

Commissioni bancarie, perché?

Quando si firma il contratto di qualsiasi prodotto, vengono concordate le condizioni e i requisiti che entrambe le parti devono rispettare, banca e cliente.

E depositando i nostri soldi in banca, le stiamo facendo guadagnare soldi per ogni euro depositato perché usa i soldi che le persone prestano loro.

Esatto, le banche investono i tuoi soldi, guadagnano un alto profitto e ti addebitano anche per averlo. Pertanto, non sorprende che siano interessate a garantire che dispongano di denaro (del tuo denaro) e non consentano di lasciare conti a zero, richiedono buste paga e vogliono che garantisca delle entrate mensili minimi, tra le altre condizioni.

Bank Commissions bank fees

Le commissioni bancarie nascoste più comuni

1. Commissione per carta duplicata.

In caso di smarrimento, rottura o furto della carta, è necessario pagare l’importo corrispondente per ottenere una nuova carta.

Conosci i vantaggi di una carta virtuale?

2. Commissione per scoperto.

Se il tuo conto ha un saldo negativo, cadrà ancora di più con la commissione di scoperto che la tua banca ti addebiterà. L’importo dipende da ciascuna banca.

3. Commissione per pagamento negato

Questo addebito viene in genere applicato quando viene bloccato un pagamento a causa di denaro insufficiente sul conto. Quindi, la banca applica una piccola commissione per il rifiuto del pagamento.

4. Commissione per chiusura anticipata

Se chiudi i conto poco dopo averlo aperto (di solito entro i primi 90-180 giorni), la banca ti addebiterà una commissione per la chiusura del conto. Principalmente, questi tipi di addebiti vengono applicati al momento della chiusura dei conti di risparmio e vengono calcolati in base al saldo e agli interessi maturati.

5. Commissione per inattività

Ti addebitano il mancato utilizzo del tuo conto. Se, per un certo periodo di tempo, il tuo conto bancario non mostra alcun segno di vita, la banca potrebbe addebitarti una commissione mensile e persino chiudere il tuo conto. Non senza averti prima contattato, o almeno averci provato.

 

Avoiding hidden bank fees

 

6. Commissioni per le transazioni internazionali

Se non hai una carta prepagata per viaggiare all’estero che ti offre vantaggi, tranquillità e comfort, dovrai affrontare i costi aggiuntivi che le banche applicano.

Le commissioni di transazione internazionale sono tutte quelle che si applicano quando si effettuano prelievi di contanti presso gli sportelli automatici e/o acquisti presso gli istituti. Quando si preleva denaro da un bancomat all’estero, la banca potrebbe richiedere di pagare un importo fisso più una percentuale variabile a seconda del prelievo.

7. Commissione per la notifica

Le attività bancarie tradizionali cercano di stare al passo scommettendo su servizi bancari digitali e online. Quindi, ci sono entità che addebitano al cliente per le comunicazione e che persino richiedere una copia cartacea di un estratto conto può comportare sovrapprezzi.

8. Commissione per saldo minimo insufficiente

Sicuramente si trova tra le condizioni che hai accettato all’apertura del tuo conto. Il cliente accetta di mantenere un saldo mensile minimo o di inserire un determinato importo ogni mese. In caso contrario, la banca addebiterà una commissione di mantenimento per un importo inferiore a quello concordato

9. Commissione per la cancellazione del pagamento

Quando invii un assegno ma ne richiedi l’annullamento, la banca addebiterà una commissione per la sospensione del pagamento per l’annullamento dell’assegno.

10. Commissione per la gestione delle carte

Alcune banche addebitano un importo annuale per la gestione delle carte che offrono gratuitamente al cliente. Altre banche richiedono un minimo di transazioni con la carta all’anno. Per quanto riguarda la commissione applicata, di solito dipende dal tipo di carta: maggiore è la categoria della carta, maggiore è la sua commissione annuale.

Conosci la differenza tra carta di credito, debito e carta prepagata?

Queste sono solo alcune delle commissioni bancarie nascoste più comuni e non finiscono qui. Hai pensato a cosa fare al riguardo? 

A Bitsa non siamo una banca, né un neobank, siamo una carta prepagata con la quale puoi gestire tutti i tuoi soldi senza preoccuparti delle spese di gestione, perché non ce ne sono!

Inoltre, poiché il tuo denaro viene depositato in un’entità di moneta elettronica (riconosciuta dalla Banca di Spagna) e non in una banca, non possiamo fare affari con esso, né prestarlo ad altri clienti, né investirlo, come ti abbiamo già detto che fanno le banche.

Paris Fintech Forum

Bitsa presente al Paris Fintech Forum 2020

La capitale parigina ospita, per il quinto anno consecutivo, uno dei più importanti eventi Fintech in Europa e nel mondo. Si tratta di un appuntamento molto importante nel settore della finanza digitale, per cui Bitsa sarà presente al Paris Fintech Forum 2020.

Bitsa parteciperà per mostrare al mondo il suo impegno nella libertà finanziaria e il suo DNA puramente digitale. Bitsa Card viaggia a Parigi!

Cos’è il Paris Fintech Forum? Scopri tutti i dettagli

Il Paris Fintech Forum (PFF) è il grande evento annuale che si celebra in Europa sulla finanza digitale e Fintech, organizzato dalla società Alteir Consulting. Un evento esclusivo che abbraccia tutti gli attori del settore finanziario.

Consapevole della grande importanza di questo evento, Bitsa parteciperà alla quinta edizione del PFF. Un’eccezionale opportunità per rafforzare l’impegno dell’azienda nei confronti della finanza digitale e stabilire relazioni con partner di tutte le parti del mondo.

Bitsa Card Prepaid card without bank accounts

I partecipanti al PFF 2020 saranno in grado di conoscere il progetto Bitsa Card, la carta prepagata senza conto corrente, nonché quella di Bitsa Young, che offre libertà finanziaria ai giovani minori di 18 anni.

Quando si terrà il Forum Fintech di Parigi?

Nel 2020 si svolgerà la quinta edizione del PFF, che si terrà il 28 e 29 gennaio.

Il maestoso Palais Brongniart, monumento storico, sarà l’epicentro di questo evento di innovazione finanziaria.

Dalle 07:30 alle 19:00, i partecipanti potranno godere di sessioni interessanti con grandi oratori di vari settori, partecipare alle riunioni di networking e molti altri eventi previsti nell’ambito del programma PFF 2020.

Paris Fintech Forum: agenda 2020

Cosa si può trovare nella 5a edizione del PFF? Presentazioni su finanza alternativa, sicurezza informatica, cooperazione, big data, blockchain e risorse digitali, interviste, tavole rotonde, aree di business e di networking … E, naturalmente, ci sarà anche tempo per momenti più rilassati come la Fintech Night di Parigi. 

Consulta l’agenda del Forum Fintech di Parigi per conoscere tutti gli eventi a cui Bitsa parteciperà come Fintech che offre servizi finanziari nell’area del mercato unico europeo (SEPA).

PFF Paris Fintech Forum
Paris Fintech Forum 2019 Speaking Lounge

Il PFF 2019 in cifre

L’ultima edizione del Paris Finance Forum 2019 ha accolto oltre 2.700 partecipanti provenienti da 75 paesi in tutto il mondo.

Questi assistenti hanno partecipato alle diverse presentazioni tenute da oltre 280 amministratori delegati e autorità che hanno partecipato come ospiti. La presidente della BCE, Christine Lagarde; Brad Garlinghouse, CEO di Ripple; CEO di Visa in Europa, Charlotte Hogg, tra gli altri.

Figure incredibili!

What is Paris Fintech Forum (PFF)?

Cosa fare se si esauriscono i biglietti per il Paris Fintech Forum 2020? I video della quinta edizione del PFF 2020 saranno caricati sulla web in modo graduale e gratuito, dal mese di marzo fino al mese di settembre di quest’anno. Quindi non tutto è perduto.

E, naturalmente, non perdere di vista i post di Bitsa per non perdere nulla di ciò che accade in questo importante incontro di Fintech.

Follow us…

Ventajas del dinero electrónico

Cinque vantaggi dell’utilizzo della moneta elettronica

Abbiamo già annunciato che l’Italia incoraggerà l’uso del pagamento con carta come misura per ridurre l’evasione fiscale nel paese. Tuttavia, questo è solo uno dei cinque vantaggi dell’utilizzo della moneta elettronica. Il contante, sebbene ancora in testa, sta gradualmente perdendo terreno come sistema di pagamento preferito dagli utenti.

 

Cos’è la moneta elettronica?

Secondo la Banca centrale europea, la moneta elettronica è un valore monetario utilizzato per le transazioni su Internet. È un sostituto elettronico delle banconote e monete che conosciamo. Inoltre, questo tipo di denaro è caratterizzato dall’archiviazione su supporti elettronici.

Esistono entità autorizzate all’emissione di moneta elettronica, denominate Electronic Money Entities (EDE), che hanno l’obbligo di emetterle al valore nominale e questo deve essere accettato come mezzo di pagamento da società diverse dall’emittente.

Lasciando da parte il dibattito sul fatto che le criptovalute come bitcoin (valute virtuali decentralizzate) siano considerate o meno moneta elettronica, va notato che si tratta di un concetto molto ampio che comprende qualsiasi sistema di pagamento che coinvolge un mezzo elettronico.

Pertanto, a seconda del supporto utilizzato, è possibile distinguere tra il denaro collegato alla carta e il denaro del software.

Il primo riguarda gli strumenti di pagamento basati su una carta che generalmente tende ad essere una carta prepagata ricaricabile. Esempio: Bitsa Card, in cui il denaro viene depositato in uno degli EDE autorizzati in Spagna e in altri paesi europei. Scopri i vantaggi di una carta prepagata senza un conto bancario.

Da parte sua, il secondo tipo, la moneta elettronica archiviata in un formato software, consente di effettuare transazioni senza richiedere software o hardware aggiuntivi. Es.: wallet o portafogli virtuali.

Vantaggi dell’utilizzo della moneta elettronica

I cinque vantaggi dell’utilizzo della moneta elettronica nella tua vita quotidiana te li riassumiamo brevemente di seguito.

  1. Sicurezza
    Le ricariche o i depositi effettuati dall’utente sono garantiti poiché la moneta elettronica è supportata da un trust: le società responsabili della gestione della moneta elettronica sono soggette al controllo e alla supervisione delle istituzioni competenti.

    Inoltre, la moneta elettronica è più sicura dato che non è possibile perderla, ricevere denaro falso o importi errati, come nel caso dei contanti.
  2. Senza banche tra i piedi
    Gli utenti mantengono la privacy dei loro dati (saldi disponibili, movimenti che realizzano …). I movimenti sono nella rete privata di VISA e Mastercard.
  3. Rapidità
    Scambiare moneta elettronica è un processo semplice e immediato. Risparmi tempo e guadagni sicurezza.
  4. Meno costi
    Non essendo associata agli istituti bancari tradizionali, non ci sono spese operative né costi di manutenzione per mantenere i tuoi soldi al sicuro.
  5. Maggiore tracciabilità
    Particolarmente importante nel settore aziendale poiché la moneta elettronica facilita il rispetto dei requisiti di trasparenza aziendale per eventuali audit.
España educación financiera

Spagna bocciata in educazione finanziaria

Il primo lunedì di ottobre viene celebrata la Giornata mondiale dell’educazione finanziaria, un evento organizzato dal 2015 dalla Banca di Spagna e dalla National Securities Market Commission (CNMV) nell’ambito degli obiettivi dell’OCSE. La giornata mira a sensibilizzare i cittadini sull’importanza di essere finanziariamente ben informati.

Tuttavia, quanto sono informati gli spagnoli al riguardo?

L’ultima stima di un noto comparatore online, basata sui dati dell’INE, mostra che il 25% della popolazione non è a conoscenza di prodotti finanziari. Cioè, oltre 7 milioni di spagnoli non hanno conoscenze di finanza e sono confusi da termini come T.A.E, Euribor, premio per il rischio, ecc.

In particolare, quasi il 50% dei giovani tra i 18 ei 24 anni ha ammesso di non conoscere le condizioni o le commissioni dei propri prodotti finanziari contrattati.

Da Bitsa riteniamo importante promuovere questa educazione finanziaria, ma crediamo anche in una vita più facile, senza lettere minuscole e senza vincoli. Pertanto, ci posizioniamo come alternativa alle tradizionali istituzioni finanziarie.

Perché pagare per conservare denaro nella tua banca? Perché pagare commissioni esorbitanti per prelevare i tuoi soldi agli sportelli automatici, e specialmente quando viaggi all’estero?Apprendi le differenze tra carte di credito, debito e prepagate ed entra nell’universo delle carte ricaricabili senza conto corrente.

Diferencia entre tarjeta de crédito débito y prepago

Carta prepagata Bitsa

Carta senza conto corrente per chi cerca una vita senza preoccupazioni inutili

Non c’è trucco, la carta prepagata Bitsa ti consente di gestire i tuoi soldi in modo semplice e comodo dalla stessa App. Ricaricala con denaro immediatamente e goditela come, quando e dove vuoi.

Al momento hai a disposizione diversi modi per ricaricare la carta prepagata Bitsa:

    1. Da un’altra carta;
    2. Con voucher o gift cards che possono essere acquistati, in contanti, in centinaia di negozi o bancomat; 
    3. Con bonifico;
    4. Anche con criptovalute!

Sei uno di quelli che pensa che conservare denaro in banca sia più sicuro?

Ci dispiace dirti che ti sbagli. Se un giorno la tua banca dichiarasse bancarotta, le normative UE vigenti prevedono sistemi di garanzia dei depositi in base ai quali ti sarebbe permesso recuperare fino a un limite definito del tuo denaro, se la banca fallisce e i depositi non sono disponibili.

E cosa accadrebbe se avessi i tuoi soldi su Bitsa? Bene, esattamente lo stesso. Facciamo anche noi parte del Sistema Europeo di Garanzia dei Depositi

Il denaro nel tuo conto Bitsa viene depositato in una dei 5 Istituti di moneta elettronica riconosciutI dalla Banca di Spagna. E poiché il tuo denaro è depositato in un istituto di moneta elettronica e non in una banca, non possiamo fare affari con esso, né prestarlo ad altri clienti, come fanno le banche, o investirlo.

Inoltre con la carta prepagata Bitsa paghi 0 € per i costi di gestione, la creazione di un account è gratuita, puoi anche ottenere una carta virtuale gratuita (la carta fisica ha un costo unico di € 19,95) e non hai alcun limite di saldo massimo.

E cosa succede se hai bisogno di prelevare denaro all’estero? Se ti trovi nella zona SEPA (Single Payment Zone in Euro) il limite è di € 1.500 al giorno.

D’accordo, è importante superare educazione finanziaria, ma non è necessario complicarsi la vita.

Non continuare a chiederti “perché Bitsa?” e unisciti adesso alla Rivoluzione Bitser.

Ver esta publicación en Instagram

🎉Thanks to you we have already reached 10,000 active users! 🎊 Would you recommend #Bitsa to a friend to reach 50,000? 💪

Una publicación compartida de BITSA (@bitsacard) el

Pago con tarjeta Italia

L’Italia incoraggia l’uso del pagamento con carta

In contanti o con carta?

Due dei metodi di pagamento più popolari che hanno i loro rispettivi vantaggi e svantaggi. L’utente decide l’uno o l’altro in base a più fattori.

Secondo gli ultimi dati emessi dalla Banca centrale europea (BCE) sui pagamenti effettuati nel 2018, i pagamenti con carta rappresentavano il 46% del numero totale di pagamenti effettuati con strumenti diversi dai contanti nell’area dell’euro.

Come si può vedere dal grafico, i pagamenti con carta sono in testa come metodo di pagamento alternativo ai contanti. Una tendenza al rialzo che sicuramente si accentuerà nel caso dell’Italia.

Grafico 1: utilizzo dei principali servizi di pagamento nella zona euro

Banco Central Europeo datos servicios de pago 2018

Fonte: Banca Centrale Europea

L’Italia all’avanguardia del pagamento con carta

Il Consiglio dei Ministri d’Italia ha recentemente approvato un aggiornamento del documento Economia e finanza (DEF). Tra le novità della nuova politica economica dell’Esecutivo italiano c’è l’incoraggiamento all’uso di carte di credito e debito. Lo scopo della misura? Ridurre l’evasione fiscale del paese.

Secondo le stime del Ministero dell’Economia italiano, l’Italia perde circa 100.000 milioni all’anno a causa dell’evasione fiscale, di cui circa 35.000 milioni derivano dall’IVA non pagata.

In un paese in cui l’86% degli acquisti viene pagato in contanti, secondo i dati della BCE, la proposta mira a promuovere l’uso della carta attraverso incentivi fiscali tra il 2% e il 4%.

1,6 carte per abitante

 

Il numero di carte bancarie emesse nell’area dell’euro nel 2018 era di 544 milioni

Fonte: BCE

Bitsa card in Europa

A giugno 2019, abbiamo lanciato Bitsa per la prima volta sul mercato italiano e la carta è stata ricevuta in modo più che positivo. Il pubblico italiano, con i voucher di ricarica promossi su Sixthcontinent, la principale piattaforma di Profit Sharing, leader nella commercializzazione delle gift card, si è rapidamente unito alla rivoluzione Bitser.

Bitsa si caratterizza per essere una carta prepagata che può essere richiesta da chiunque, senza la necessità di disporre di un conto corrente.

Un nuovo modo di acquistare online con una carta prepagata, già presente in diversi paesi europei (come Francia, Spagna e Portogallo) e che sarà presto disponibile in molti altri nella zona euro.

Come hai potuto leggere, l’Italia è uno dei primi paesi che cerca di dire addio ai contanti e partecipare al movimento pro-carte, quindi non arrivare in ritardo. Ottieni la tua carta Bitsa tramite l’app!

Sexta edición South Summit Madrid

Bitsa in rotta verso il South Summit Madrid 2019

Le startup più dirompenti si incontreranno dal 2 al 4 ottobre 2019 a Madrid. L’evento della piattaforma di innovazione leader a livello mondiale incentrato sulle opportunità di business, South Summit, celebra la sua sesta edizione, posizionandosi come un ponte per collegare l’ecosistema imprenditoriale.

La Nave di Madrid ospiterà questo imponente evento la cui ultima edizione nel 2018 ospitò 3.200 imprenditori e oltre 175 fondi di investimento.

Con lo slogan “Dove l’innovazione incontra il business”, South Summit collega le startup più all’avanguardia con investitori internazionali, dai fondi di capitale di rischio più importanti nell’ecosistema imprenditoriale. Il portafoglio di investimenti disponibili di questi fondi per la sesta edizione ammonta a oltre 120.000 milioni di dollari.

Co-organizzato dal Comune di Madrid in collaborazione con BBVA, Endesa, Wayra, Sabadell e Google, questo incontro può vantare che le famose startup delle precedenti edizioni hanno raccolto +2,8 miliardi di dollari; Cabify, Glovo o Spotahome sono solo alcuni di esse.

Come se ciò non bastasse, il prossimo South Summit Madrid 2019  vantarà la presenza di leader di fama internazionale come Paul Misener di Amazon, Jennifer Kanyamibwa di Twitter o Ciaran Quilty di Facebook e un vasto programma di oratori.

Bitsa ubicación

Come startup e fintech, Bitsa, convinta dell’importanza dell’innovazione e delle nuove tecnologie come pietre miliari di qualsiasi attività intrapresa nell’attuale era digitale, parteciperà al South Summit di Madrid 2019.

Potrai trovarci allo stand nº105 e chiedere informazioni sull’ampio universo di possibilità che una carta prepagata senza conto bancario può offrirti.

South Summit Video Edizione 2018

¿Por qué Bitsa?

Perché Bitsa?

Se sei arrivato qui è perché ti stai chiedendo esattamente questo, perché Bitsa? Bene, qui ti suggeriamo 5 motivi per diventare un Bitzer. Prendi nota!

Únete a Bitsa
Lo sapevi che...?
Bitsa meaning

Nel 2009, il Dizionario urbano riprese la parola bitsa nel suo glossario del vocabolario urbano. Apparentemente, come indica questo dizionario, la parola bitsa è spesso usata per riferirsi a persone senza nazionalità fissa. Qualcuno che ha molte origini e non ha attaccamenti o desideri di essere associato con alcuna storia familiare passata.

10 anni dopo, nasce il progetto BITSA e non possiamo essere più che d’accordo con questa definizione! Non vogliamo associarci ad alcuna storia passata relativa a banche e altri istituti finanziari tradizionali. Inoltre, non vogliamo definirci come un’unica nazionalità; La nostra casa è il mondo.

Perché Bitsa?

1 – Libertà per tutti/e

Libertà nelle tue finanze! Ti offriamo una carta prepagata virtuale gratuita, anche se puoi anche ottenere la carta fisica, con la quale puoi controllare tutti i tuoi pagamenti.

Non hai bisogno di un conto corrente qui, sei libero! Ricarichi i soldi che vuoi avere sulla tua carta e spendi solo ciò che hai. Nessun costo di  gestione, né commissioni extra

2 – Senza frontiere

Noi di Bitsa crediamo in un mondo aperto senza confini. Siamo un team multiculturale e questo si riflette sulla carta. Quindi se sei, come noi, un amante dei viaggi e dell’avventura, con la carta BITSA potrai prelevare facilmente denaro all’estero.

3 – Sicurezza = Tranquillità

Rompiamo con lo stereotipo che Internet non è sicuro. Ogni volta effettuiamo sempre più acquisti online ed è per questo che abbiamo scommesso su una carta BITSA sicura, verified by Visa, per gestire le tue spese con la massima tranquillità.

4 – A colpi di click!

La carta bitsa è molto comoda. Non occupa spazio nel tuo portafoglio, avrai il pieno controllo delle tue spese con un clic. Dall’applicazione è possibile eseguire tutti i tipi di gestioni: acquisti online, bonifici SEPA e versamenti tra carte, ecc.

5 – Il futuro è già arrivato

Guardiamo al futuro, guardiamo al digitale e lo facciamo senza vincoli. Inoltre, ti consentiamo di ricaricare facilmente la carta bitsa con un voucher o con valute virtuali. Richiedi, ricarica e divertiti.

Adesso ci conosci meglio. Perché Bitsa? Per questi 5 motivi e per tutto ciò che verrà. Unisciti alla rivoluzione Bitzer! Puoi richiedere la tua carta ricaricabile tramite l’app Bitsa. 

Se sei rimasto con la voglia di saperne di più, scopri altri vantaggi di avere una carta prepagata senza conto corrente

tarjetas de regalo Bitsa en Sixthcontinent

Sixthcontinent lancia le gift card Bitsa in Europa

Un mese fa abbiamo inaugurato la prima presentazione di Bitsa nel mercato Italiano, grazie al lancio del prodotto sulla famosa piattaforma di Sixthcontinent.

L’iniziativa è stata accolta in maniera più che positiva dal pubblico italiano, trovandoci di colpo a soddisfare le richieste di migliaia di nuovi utenti interessati ad acquistare la Carta prepagata Bitsa e i voucher di ricarica promossi su Sixthcontinent, la piattaforma di Profit Sharing made in Italy, leader nella commercializzazione delle gift card

Dopo questo mese di rodaggio e di grandi risultati, grazie alla preziosa collaborazione di Sixthcontinent, siamo riusciti a fare un altro passo avanti e possiamo finalmente annunciare che, da oggi, Bitsa sará presente su questa rinomata piattaforma anche in Spagna e in Portogallo.

Si tratta di un risultato molto importante, visto che Bitsa vanta solo qualche mese di vita, ma altrettanto atteso, dato l’alto valore differenziale che contraddistingue Bitsa da altri prodotti presenti sul mercato.

Bitsa, il nuovo modo di acquistare online 

Bitsa si contraddistingue per essere una carta prepagata che può essere richiesta da chiunque, senza la necessità di avere un conto corrente.

Ma, soprattutto, Bitsa è il nuovo modo di acquistare online ed effettuare pagamenti in qualsiasi E-commerce e in negozi fisici dato che, oltre alle normali operazioni di una carta Visa, consente:

  • Realizzare bonifici SEPA e versamenti tra carte;
  • Prelevare contanti da qualsiasi sportello automatico e mediante un PINCASH in migliaia di negozi associati;
  • Inoltre la si può ricaricare con una moltitudine di opzioni: con voucher/gift card, con criptovalute e con altre carte (Visa e Mastercard);

Un altro grande vantaggio di questa carta è la possibilità di consultare e gestire tutti i movimenti dall’App Bitsa, disponibile gratuitamente su Google Play e App Store.

Come acquistare le gift card Bitsa su SixthContinent

Cómo recargar con tarjetas de regalo Bitsa de Sixthcontinent

Acquistare un voucher di ricarica Bitsa su Sixthcontinent è davvero semplice e conveniente, dato che ogni utente che si registra sulla piattaforma SixthContinent.com riceverà crediti giornalieri come ricompensa per utilizzarli nell’acquisto di qualsiasi gift card, ricevendo uno sconto considerevole.

L’idea che è alla base di SIXTHCONTINENT è quella di sfruttare gli investimenti fatti dalle aziende in pubblicità e sconti, con l’obiettivo di far risparmiare denaro ai propri clienti e ridistribuire cosí i profitti tra tutti gli utenti nel mondo.

Quindi, una volta che l’utente ha creato un account su questa piattaforma, potrà ottenere un voucher di ricarica Bitsa seguendo questi semplici passaggi:

  • Fare clic sull’icona ‘SHOP’ nel menu in alto a destra;
Cómo comprar tarjetas de regalo Bitsa en SixthContinent
  • Scegliere nel menu il Paese di acquisto;
Buscar tarjetas de regalo Bitsa en Sixthcontinent
  • Inserire nel campo di ricerca il nome “BITSA
Buscar y comprar tarjetas de regalo Bitsa
  • Cliccando sulla gift card Bitsa si aprirà una nuova pagina con le informazioni sulla carta.

L’utente dovrà scegliere l’importo di ricarica desiderato, la modalità di attivazione e indicare se desidera utilizzare nel processo di acquisto i suoi crediti e/o punti che ha già accumulato nel suo account.

Cómo comprar las tarjetas de regalo Bitsa en la web de Sixthcontinent

Infine potrà acquistare la sua gift card scegliendo uno dei metodi di pagamento disponibili.

Una volta terminato il processo di pagamento, l’utente dovrà riscattare il codice del voucher nell’App di Bitsa, per poter vedere l’importo riflesso sulla sua carta … Facile e veloce!

Con il lancio delle Gift Card di Bitsa sulla piattaforma di economia virtuosa di Sixthcontinent, sarà ora possibile ricaricare istantaneamente la carta prepagata, garantendo così un accesso rapido e facile ai servizi finanziari, anche al pubblico non bancabile d’Italia, Spagna e Portogallo.

Resta sintonizzato sul nostro blog… presto Bitsa sarà disponibile anche in altri paesi europei 😉

FinTech Unconference 2019

Bitsa tra le startup di FinTech Unconference 2019

Il 23 maggio Bitsa sarà una delle 344 startup che parteciperanno alla FinTech Unconference 2019 a Madrid.

Si tratta di una delle 6 Unconferences che si svolgono in Spagna e che, dalla sua prima edizione nel 2016, riunisce annualmente oltre 1.200 amministratori delegati delle più innovative aziende spagnole nei settori FinTech, InsurTech, PropTech, RegTech, WealthTech e LegalTech.

L’obiettivo della Unconference è stato, fin dall’inizio, rafforzare l’ecosistema FinTech in Spagna, creare sinergie e favorire collaborazioni tra aziende del settore.

Una delle caratteristiche più interessanti della FinTech Unconference è che è il primo evento tokenizzato al mondo, dal momento che i partecipanti saranno pagati in token (UNCONFs) creati sulla blockchain di Ethereum che possono essere venduti, scambiati con biglietti per altre Unconference e utilizzati per ottenere altri vantaggi esclusivi.

Durante questa quarta edizione della Fintech Unconference, organizzata da Rodrigo García de la Cruz (CEO di Finnovating), Jesús Pérez (direttore di FinTech Plaza) e Pedro García-Barrios (responsabile di Unconference), i partecipanti riceveranno i ‘Finnovating Fintech Awards 2019’  suddivisi in cinque categorie:

  • PREMIO FINTECH Miglior innovazione
  • PREMIO FINTECH Maggiore impatto sociale
  • PREMIO FINTECH Donna imprenditrice
  • PREMIO FINTECH Migliore esecuzione del modello di business
  • PREMIO FINTECH Più votato dal pubblico

Bitsa en la FinTech Unconference 2019

Se vuoi saperne di più sul programma e tutte le notizie relative a questo evento, ti lasciamo il programma della FinTech Unconference 2019.

E non dimenticare di seguirci sui nostri social per essere al corrente degli aggiornamenti più interessanti.